image
image

image

Laboratorio di Bioelettromagnetismo

Referente: Dr. Antonella De Ninno
antonella.deninno@enea.it

Tel: +39-06 9400 5792

Fig. 1: Progetto di una configurazione di bobine di Helmoltz per l'irraggiamento di campioni biologici

L'attivitā di Bioelettromagnetismo č incentrata sullo studio delle interazioni tra campi elettromagnetici deboli e di bassa frequenza, denominati ELF (Extremely Low Frequency) e sistemi biologici. Esiste un largo corpo di conoscenze, che includono molti studi clinici, sull'utilizzo di campi magnetici variabili e statici in applicazioni terapeutiche, tuttavia i meccanismi fondamentali di interazione sono largamente sconosciuti. Lo scopo dell'attivitā č quindi quello di studiare tali fenomeni utilizzando tutte le tecniche disponibili in fisica (spettroscopia, spettrofotometria) ed in biologia per migliorare la comprensione dei meccanismi di base e proporre significative applicazioni di queste tecniche al miglioramento della salute di animali e piante.

Fig. 2: Vista del laboratorio di Bioelettromagnetismo dell'ENEA Frascati


Fig. 3: Esposizione di culture cellulari ai campi ELF


Fig. 4: Dispositivo per l'esposizione di cavie da laboratorio ai campi ELF


Pubblicazioni recenti

Progetti

Rapporto di Attività

Altri documenti


References:

  • Franco Bistolfi - Campi Magnetici in Medicina, Edizioni Minerva Medica, Torino 1986
  • George D. O'Clock - Electrotherapeutic Devices, Engineering in Medicine and Biology ARTECH HOUSE, Boston-London 2007
  • Mae-Wan Ho The Rainbow and the Worm, The Physics of Organisms, World Scientific 2008
image


 
image
 
 
image