image
image

image

Laboratorio Giasone

Referente: Marco Battaglia
marco.battaglia@enea.it

Tel: +39-06 9400 5732

Fig. 1:

Il Progetto GIASONE nasce nei primi anni '80 presso i laboratori dell' ENEA nel Centro di Ricerca di Frascati e si basa su una nuova filosofia tecnologica che utilizza diversi metodi investigativi: come la Fisica, la Filosofia, la Fisiologia, la Psicologia, l'Ingegneria etc che si armonizzano in un unico approccio cognitivo integrato ed organico.
L'obiettivo del progetto l'emulazione sintetica del Sistema Intelligente biologico, attraverso schemi semplificati che emulano i suoi processi elementari.
Assumendo che per sistema intelligente si intende un Sistema in grado di percepire l'ambiente e di eseguire autonomamente azioni coerenti su di esso, il progetto si sviluppa lungo un percorso di ricerca, che muove dall'osservazione del comportamento di un Sistema Intelligente biologico per arrivare a conoscere come il processo di percezione conduce all'azione .

Giasone un modello cibernetico che ricostruisce i processi e le funzioni proprie della macchina biologica animale. Basandosi sul modello cibernetico stato realizzato un dispositivo sintetico chiamato "emulatore". Esso basato sul modello e emula, sinteticamente, i processi intelligenti del sistema-biologico. Come gli organismi animali l'emulatore immagina l'obiettivo e, autonomamente, organizza le proprie destrezze per raggiungerlo, anche attraverso il superamento di imprevisti. Il dispositivo non necessita di addestramento, ma autonomamente configura se stesso e le proprie azioni seguendo indizi ambientali.

Fig. 2:


Con l'emulatore si realizzano sistemi intelligenti o si dotano di uno stadio intelligente dispositivi gi esistenti; alcune delle applicazioni industriali realizzate sono descritte nel sito (olocontrollo emulativo)

Pubblicazioni recenti

Progetti

Rapporto di Attività

Altri documenti


References:

image


 
image
 
 
image